Occhio che qua si reinventano le leggi della termodinamica

Credo che inizierò a bere un po’ di olio di ricino perché con tutta l’opposizione che sto facendo al M5S è meglio che il corpo si abitui alla purga. Tuttavia per il momento le lotte intestine e le espulsioni violente sono un problema di questo non-partito che come un cane rabbioso ormai se le piglia anche con la propria ombra.

Avevo già scritto il mio parere sul comico genovese con una lettera aperta in seconda persona, e questo magicamente mi aveva fatto diventare un sostenitore del PD, a cui ho dato semplicemente un voto nel 2003 o giù di lì per non deludere i miei genitori. Lo stesso meccanismo becero si è abbattuto sui poveri senatori, che da paladini della giustizia sono diventati nel giro di una notte dei traditori semplicemente per aver detto che in quei 10 minuti con Renzi si poteva fare una bella figura.

Sono seriamente preoccupato e cerco di esorcizzare lo spettro della dittattura divertendomi a provocare (ricevendo come risposta una valanga di link e di collage). Tuttavia credo che cambierò passatempo, perché ormai sono giunto ad un binario morto:

 

RagaSSi, il fulcro della questione è chiaro, gira e rigira il leader non si tocca. Almeno fino a quando non ha finito il bioetanolo. (moto perpetuo)

Loading Facebook Comments ...

2 pensieri su “Occhio che qua si reinventano le leggi della termodinamica”

  1. Grande cambio di grafica del Blog :) , scommetto in occasione di un aggiornamento della piattaforma con una nuova versione. Bella pulita ed essenziale con in link in verde stile risultati Google però IMHO preferivo di più quella di prima

  2. Più che altro è uscita una nuova versione di me stesso: stavo lasciando morire il blog e con il cambio di grafica volevo sottointendere “Ehi, ci sono ancora”. La piattaforma è sempre la stessa, WordPress, ho solo cambiato tema. Quello precedente si chiamava Lightword ed era molto bello in effetti, ma avevo bisogno di cambiare e quando ho visto questo tema basato sul bianco non ci ho pensato due volte, anche perchè assomiglia a quello che usavo in origine su WordPress.com, “Simpla”, che ho pure reinstallato per nostalgia :)

Rispondi

Loading Disqus Comments ...