No image available

Mountain Lion senza paura

Conosco sistemi operativi che costano centinaia d’euro e sistemi operativi che sono “free as in beer”. La novità per me è stata spendere deliberatamente 16 euro per aggiornarne uno. Mi è dispiaciuto lasciare Snow Leopard, che per me è stata una bella esperienza. Non avendo usato altri sistemi Mac non ho punti di paragone, ma per me bella esperienza su Linux significa Arch e bella esperienza su Windows (lo so che qualcuno rabbrividisce, ma lasciatemi finire) significa Windows 2000.

Quando uscì Lion avevo preso il Macbook da poco e mi sembrava un controsenso aggiornare subito. Volevo provare a fondo cosa avevo già comprato. Ho scelto di aspettare. A sentire i miei amici parlare di aumenti di RAM e di “clean install” ho scelto di ignorare del tutto. Ma oggi giorno non c’è più motivo, almeno per me, di rimanere indietro di un paio di versioni, anche perché l’App Store stava iniziando a prendermi in giro.

Mountain Lion è più lento di Snow Leopard?

You´re Disturbing My Nap!Ho preparato con cura il sistema: da 194 giga occupati ero sceso a 74, spostando su hard disk esterno la collezione di musica e varie cose che non mi dispiacerebbe perdere (PDF, giochi…). Ho compresso in MP4 grazie ad Handbrake Batch i video della mia famiglia che erano ancora in MPEG2. Ho eliminato i doppioni tra le immagini grazie a Singlemizer ed ho ricostruito da zero l’archivio di iPhoto. Ho fatto pulizia tra i siti che avevo salvato per via di trasferimenti. Ho eliminato i download ormai inutili.

Ho scaricato Mountain Lion e ho lanciato l’aggiornamento. Il sistema mi propone la schermata di login dopo un minuto ed è pienamente operativo con tutti i programmi che mi servono per la comunicazione (Skype, Adium, Mail, Twitter, MenuTab for Facebook) in 4 minuti. E’ soprattutto Skype a richiedere quel tempo. Probabilmente il prossimo riavvio potrebbe essere più veloce. Ma mi interessa saperlo, visto che non riavvierò probabilmente fino a quando non dovrò aggiornare parti vitali?

A sistema avviato, non noto i temuti rallentamenti. Ho 4 giga di RAM e un hard disk tradizionale.

Le novità ripagano dell’investimento?

baby lion cub | Chester Zoo (RIP) :(Risposta breve: sì. Ma solo se si proviene da Snow Leopard. In pratica si ha un Lion riveduto e corretto spendendo 16 euro anziché 30. Quelli che già avevano Lion meritavano un aggiornamento gratuito.

Bene iCloud, anche se io uso Dropbox, però per i nuovi che verranno è un programma in meno da installare, soprattutto se si rimane nel recinto. Ottimo il Centro Notifiche, ne sentivo la mancanza e sono subito corso ad installare Growl in tempi non sospetti, un programma che ora diventa superfluo. Attendo con ansia l’integrazione con Facebook (e così butto via Menu Tab). Launchpad è interessante: con un pulsante a scelta rapida si potrebbe fare a meno di Alfred (per l’uso che ne faccio io). Promemoria e Note sono carini, ma iniziare ad usarli significherebbe legarsi veramente alla mela.

E’ giusto che chi ha comprato un sistema operativo per computer si ritrovi qualcosa che ora assomiglia più ad iOS?

Those EyesOgni cambiamento di interfaccia scatena sempre un putiferio. Non è un controsenso portare alcuni elementi di successo del mondo mobile, dove si ha più libertà di sperimentare, nel desktop. Però mi dà fastidio se tu mi cambi la direzione della rotella del mio mouse. E’ una questione di principio. E’ come se la mia auto decidesse di scambiare freno e acceleratore. In compenso le barre di scorrimento, i nuovi pulsanti per le operazioni sulle finestre e le applicazioni a tutto schermo sono gradevoli. Pure le nuove icone di Finder non mi dispiacciono. Di Launchpad ho già scritto.

E Linux?

All of a sudden, we were face to facePraticamente di Apple io uso Mail e iPhoto e le valigie sono sempre pronte per cambiare casa, se mi accorgo che è inadeguata. Sono interessato a provare distribuzioni Linux su questa stessa macchina per avere un confronto diretto del rapporto tra features e performance (anche se per ammortizzare l’investimento hardware voglio sfruttare Mac OS X il più possibile). Ne ho discusso in lungo e in largo su Google+.

Tutto torna

Curiosità: in italiano “Mountain Lion” è il puma, parola che in siciliano invece vuol dire “mela”. E’ una coincidenza? Io credo di sì.




3 thoughts on “Mountain Lion senza paura”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi