No image available

Le applicazioni Android che tengo sul mio LG Optimus One

Not quiteI 200MB di spazio interno del mio Android iniziano di nuovo ad essere un problema, ma io non demordo e sto cercando di prolungare la vita di questo telefono il più possibile. Lo so, quella dell’ottimizzazione delle risorse disponibili è una vera e propria mania per me; a qualcosa però devo rinunciare e per ora a farne le spese è stato Tumblr in favore di Google+. Il mio amore per Tumblr non è stato infatti ricambiato: le mie pubblicazioni generano più interazioni su Pinterest e sul social network di Mountain View.

Tornando al mio LG, di recente ho scoperto pure che esiste un mercato alternativo, Android Pit, che si pone l’obiettivo di rendere disponibili i migliori giochi Android e dove comunque si possono trovare già molte applicazioni gratuite. Del resto queste sono le app che ho installato dopo l’ultimo flash tramite il classico Play Store:

  1. Waze, che è un gioiellino e mi permette anche di non dover installare quel mattone di Google Maps. Come minimo si merita due medaglie al merito: una perché è il top della filosofia social applicata alla navigazione e due perché riesce a fare tutto occupando uno spazio ragionevole.
  2. Wikipedia, a cui non ho ancora perdonato un pasticcio che secondo me si poteva evitare e che vorrei vedere risolto. Rimane comunque una risorsa insostituibile, anche se nell’applicazione manca la possibilità di andare su una pagina a caso. Per questo motivo e per il fatto che comunque l’enciclopedia è accessibile via browser, l’app di Wikipedia l’ho comunque rimossa.
  3. Foursquare, uno dei motivi che mi spinse a comprare uno smartphone. Anche se fare il checkin sempre nei soliti posti ad un certo punto stanca l’idea di andare in un posto nuovo e scoprire qual’è la pizzeria o la gelateria più gettonata mi dà sempre un senso di ebbrezza.
  4. Google+, di cui non sentivo la mancanza, ma… vedi sopra.
  5. Documents To Go, perché ogni tanto un .doc ci scappa sempre
  6. Pinterest, vedi punto 4
  7. Google Reader in modo che quando sono in fila da qualche parte almeno mi avvantaggio sulla lettura dei feed.
  8. Twitter, dove sento di avere il ROI maggiore nel campo dei social. Essere stato menzionato da Alex Zanardi, che seguo da sempre, mi ha dato una soddisfazione immensa.
  9. Facebook, che tutto sommato va
  10. YouTube, che potrebbe essere il prossimo a essere sacrificato
  11. WhatsApp, su cui trovo gente che manco pensavo sapesse accendere un cellulare. Vedi però che quando c’è da scroccare, fosse pure un 15 centesimi di SMS, le persone si applicano.
  12. AirDroid, e non servono spiegazioni
  13. CrevalApp, per scoprire se i clienti per sbaglio mi fanno qualche bonifico
  14. Basketball Mania, un giochino non può mai mancare

Ecco come si presenta la mia schermata:

Sinceramente avere una home e un elenco di applicazioni mi sembra una ridondanza, preferisco la semplicità di iOS in cui i concetti si fondono. Dei widget non mi è mai interessato: non ho bisogno di guardare nel telefonino per capire se piove o c’è il sole.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi