Perché un sito dev’essere mobile friendly

Il 21 aprile 2015 è stata una data importante nel mondo virtuale: Google ha introdotto un nuovo algoritmo che influenzerà i risultati di ricerca effettuati da dispositivi mobili, che premierà i siti che risulteranno mobile friendly.
Ciò significa che le serp di Google daranno valore a tutti quei siti che sono responsive e adatti per essere consultati da smartphone, mentre i siti che non si sono adeguati saranno penalizzati in termini di indicizzazione. Sappiamo bene quanto questo aspetto sia importante nel world wide web; comparire nella prima pagina dei motori di ricerca vuol dire essere visibili e potenzialmente maggiormente raggiungibili dagli utenti.
I cambiamenti di questa novità riguardano le ricerche che vengono effettuate da dispositivi mobili, come Big G ha fatto sapere sul suo blog ufficiale.

Già questa notizia costituisce un valido motivo per rendere il proprio sito web mobile responsive. Basta pensare a quanti di noi, dei nostri amici e colleghi sono spesso con il cellulare in mano sia per controllare le mail che per fare tutte quelle ricerche, ad esempio trovare un’informazione turistica o un numero di telefono, un ristorante o un negozio, che di solito si facevano soprattutto da computer. Ora, avendo internet sempre a portata di mano ovunque ci troviamo, ci si connette sempre più frequentemente con il cellulare.
Ecco perché, se il layout delle pagine di un sito non sono adattabili ai formati dei dispositivi mobili, questo sarà escluso a priori dai risultati della ricerca. Google desidera fornire risultati utili per gli utenti e, quindi, la sua attenzione si concentra sui fruitori della rete e dei servizi digitali.

La dimostrazione che gli utenti, oggigiorno, sono sempre più connessi tramite il loro smartphone, è data anche da We Are Social e dalla sua ricerca “Digital, Social & Mobile World Wide 2015, secondo cui il 31% della popolazione globale si connette a internet tramite smartphone.
Gli utenti digitali cercano l’immediatezza, desiderano poter fare i loro acquisti o trovare le informazioni che cercano con rapidità ed è per questo che è necessario essere raggiungibili su ogni mezzo e, soprattutto, ben visibili. Con questo termine non mi riferisco soltanto al posizionamento sui motori di ricerca, ma anche al corretto caricamento delle pagine del sito sullo schermo del cellulare. Se il nostro sito non è mobile friendly, la pagina non si caricherà nel modo giusto, ci saranno delle parti poco chiare e magari sarà difficile andare a cliccare sul nome o la categoria che interessa. Come conseguenza, l’utente sarà tentato ad abbandonare il sito – e magari non ci ritornerà più neanche da computer.

Oltre all’immediatezza che offriamo, essere mobile friendly ci consente anche di raggiungere un vasto pubblico, potenzialmente in aumento, visto la rapida diffusione di questo tipo di tecnologia. Non importa se abbiamo un e-commerce o semplicemente una vetrina della nostra attività (che magari si svolge poi offline), ciò che conta è fare in modo che “tutte le strade portino a…noi”. La via dei mobile è una di queste e non possiamo certo rinunciarvi, proprio per il ruolo che riveste a livello di comunicazione globale.

Se poi desideriamo mantenerci sul mercato e cercare di essere competitivi, dobbiamo fare in modo che il nostro sito internet sia adeguato al maggior numero di mezzi impiegati dagli utenti. Così facendo, evitiamo di metterci fuori gioco da soli e di lasciare libero spazio ai vari competitors.

Il beneficio che ne possiamo trarre dal diventare mobile friendly riguarda anche il nostro brand. Essere presenti sui vari dispositivi mobili rappresenta un’ulteriore modo per ottenere visibilità e rafforzare la nostra immagine. Dimostreremmo serietà, professionalità e la volontà ad essere a portata di utente, per soddisfarne le più svariate esigenze. È un po’ come estendere l’assistenza ai clienti (se ne abbiamo una), poiché l’utente sa di poter accedere al nostro sito, trovare un nostro contatto o avere ulteriori informazioni su di noi anche quando è fuori casa o non ha un computer a portata di mano. Se desideriamo diventare un suo punto di riferimento e fidelizzarlo, essere mobile friendly contribuisce un ulteriore passo in questa direzione.

A cura di Gloria Zaffanella – Stampaprint S.r.l.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi