Ho giocato abbastanza alla single man web agency

I miei lettori più attenti avranno notato che gli ultimi due articoli che ho pubblicato sono squisitamente informatici. Oggi, dopo aver chiuso il mio ufficio ho preso la decisione di chiudere anche il blog dedicato alla mia attività professionale, importando tutti i suoi articoli qui, senza troppi pensieri: per alcuni di essi è un ritorno a casa, dato che per lanciare il blog aziendale avevo prelevato da qui gli articoli più tecnici. Un po’ mi era dispiaciuto, perché alcuni articoli erano veramente molto popolari, come il tutorial per configurare un modem UMTS su Linux. Ci sarà un po’ di caos, ma non è più un problema per me.

Non aveva più senso per me dividere il mio scrivere sul web in due lidi separati; ogni volta ero indeciso se classificare un articolo come “personale” o “professionale” e finivo per non scrivere più da nessuna parte. Oppure a scrivere su entrambi, come nell’agosto del 2014:

  1. Sviluppo di un bot per Twitter
  2. Parametri di ranking per i tweet de “Il Buon Retwittatore”

Che divertimento, eh?

È già tanto al giorno d’oggi riuscire a portare avanti un blog, figuriamocene due. Intanto mi riconcilio con me stesso e continuo a ristrutturare la mia libera professione; una volta terminato questo processo magari creerò un sito in modalità single page, con le mie competenze e il portfolio clienti.

Post correlati

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi