Come cariare il cliente: la strategia vincente per un freelance nel 2021

Non c’è una grande differenza di età tra me e mio figlio, ma rimango comunque affascinato dal modo in cui si approccia ai videogiochi e soprattutto dal gergo che usa con i suoi amici. Ad esempio per la mia generazione era normale affrontare le sfide con il massimo impegno, dall’inizio alla fine (anche perché quel … Read moreCome cariare il cliente: la strategia vincente per un freelance nel 2021

Ci voleva il Coronavirus

L’effetto che vi crea un titolo del genere la dice lunga su chi siete e poco su chi sia io. Quindi parto da me che faccio prima: si tratta di un’autocitazione. Passiamo a voi. Magari siete navigati e questo titolo lo avete classificato come clickbait: concedetemelo. Nella peggiore delle ipotesi vi siete indignati e mi … Read moreCi voleva il Coronavirus

La storia di come ho imparato a gestire le mie emozioni con il calcio

E’ un periodo di forte stress per me. Ho tre siti da finire, di cui due devono partire il prima possibile perché appartenenti al settore turistico. Sul terzo comunque ho iniziato a mettere le mani quattro mesi fa ormai. Il senso di colpa mi ha impedito di aggiornare questo blog nelle ultime settimane, anche perché … Read moreLa storia di come ho imparato a gestire le mie emozioni con il calcio

Perché la tua vita non ha successo

Prendo spunto dalla notizia del giorno: Google ha esteso le sue policy Adsense per escludere gli spazi pubblicitari degli editori di notizie infondate e Claudio Messora ha reso noto di aver subito questa esclusione. Ora, le cose stanno così: Google è un’azienda privata e a suo insindacabile giudizio può decidere di non acquistare certi spazi … Read morePerché la tua vita non ha successo

Perché un sito dev’essere mobile friendly

Il 21 aprile 2015 è stata una data importante nel mondo virtuale: Google ha introdotto un nuovo algoritmo che influenzerà i risultati di ricerca effettuati da dispositivi mobili, che premierà i siti che risulteranno mobile friendly. Ciò significa che le serp di Google daranno valore a tutti quei siti che sono responsive e adatti per … Read morePerché un sito dev’essere mobile friendly

La storia di come ho imparato a vendere

Aggiornamento del 15 gennaio 2021: il titolo è completamente fuorviante. Questo articolo si sarebbe dovuto intitolare “Come ho imparato a farmi comprare”. Chi mi segue sa già che nel campo del web ho svolto e continuo a svolgere diverse professioni a livello tecnico, ma al di là di questo devo anche gestire i miei clienti … Read moreLa storia di come ho imparato a vendere

La mia è più… voglia di qualcosa di nuovo

Prendo spunto da un’articolo di Francesco Lanza, “Il web è il passato”, per riprendere un filone di questo blog che riguarda lo stato del mio innamoramento nei confronti del web. Inizialmente credevo che questo mio malessere fosse relativo solo allo sviluppo di siti web e al mio lavoro, e ho provato ad immaginarmi pure un … Read moreLa mia è più… voglia di qualcosa di nuovo

Come creare siti Internet senza avere un computer

Non mi direte che voi state ancora creando i siti con mouse e tastiera! Oggi basta avere uno smartphone e due app, gratuite e spesso già presenti su iPhone, Android, Windows Phone, Blackberry e Symbian. Le app in questione si chiamano “Telefono” e “Messaggi”. A quel punto vi basterà avere in rubrica uno che fa … Read moreCome creare siti Internet senza avere un computer

Cosa si faceva su Internet prima di Facebook?

Non mi ricordo chi me lo diceva, ma comunque non ho fatto fatica a crederci io e non la farete nemmeno voi: ormai il motivo per cui la gente acquista un computer è “per andare su Facebook”, scalzando dalle prime posizioni gli storici “mio figlio quest’anno entra alle medie” e “vorrei andare su qualche sito”. … Read moreCosa si faceva su Internet prima di Facebook?

La vita dopo il PHP, WordPress e tutto il resto (seconda parte)

Come promesso ecco alcune ipotesi che ho fatto per l’evoluzione della mia carriera da qui a 10 anni. Social Media Manager Questo è stato il mio primo pensiero. Adoravo i social ed ero stanco di sviluppare siti impopolari. Oggi la parola “social” mi dà la nausea. Una volta sono riuscito a portare la festa della … Read moreLa vita dopo il PHP, WordPress e tutto il resto (seconda parte)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi