Forse ho sbagliato ad aggiungere più di 1000 amici su Facebook

Generations
Facebook versione 0.1

Lo ammetto: fra i miei 1200 e passa contatti di Facebook iniziano a esserci nomi e cognomi che non mi dicono nulla. Non mi sono mai posto problemi riguardo alla mia privacy: sono convinto di non essere un personaggio particolarmente importante rispetto agli altri 7 miliardi e più di questo pianeta. I contatti sono la risorsa più importante che puoi accumulare nella vita e per me che lavoro in proprio oserei dire che rappresentano le mie possibilità di sopravvivenza. Ognuna delle persone che ho aggiunto è legata a posti (anche virtuali) in cui ho vissuto, studiato, discusso, pregato, lavorato e fatto vacanza.

Non so se avrei aggiunto 1200 persone su Facebook se non fossi stato un lavoratore del web, però ora mi ritrovo una bacheca spettacolare in cui si può imparare parecchio sull’umanità. Sono una persona curiosa riguardo a ciò che la gente ha da dire piuttosto che a quello che fotografa. Solo che ci sono alcuni tipi di status mi sono stancato di vedere passare sotto gli occhi. Ora come ora me ne vengono in mente 7.

1) “Guarda cosa sto per mangiare”

Se pubblichi cibo, ti stimo solo sei hai una vero talento culinario o se sto per venire a mangiare da te. Se pubblichi una fetta di mortadella, ho paura che tu sia solo in cerca di “mi piace“. Io una volta te lo posso anche dare, ma se diventa la regola…

2) “Tutta mia la città…”

Fotografi vecchi muri e portoni. Dici che sono bellissimi. Ti stimo perché apprezzi la tua città. Ma l’Italia è piena di bellezza.

3) “Guarda quanto è bella la mia fede e/o il mio lavoro”

Fai cose e vedi gente. Ti senti migliore di tutti noi e frequenti solo gente che tu reputi migliore di te. Grazie che ci informi quotidianamente che una volta eri uno straccione e adesso ti sembra di avere tutto. Ma sei tutto chiacchiere e distintivo?

4) “La casta ruba, le banche rubano, le assicurazioni rubano. La TV non ne parla!”

Quindi fra poco sarai sequestrato dall’FBI?

5) Date che si ripetono e presunte fini del mondo

Non ne posso più. Di chi ne parla e di chi si affanna per smentire come se ci fosse un minimo di veridicità. Per fortuna che passano.

6) “Solo il mio blog… c’è solo il mio blog…”

Io stesso pubblico automaticamente tutti gli articoli del mio blog su Facebook. Ma qualcuno spieghi a certuni per favore che non ha senso aprire un account su Facebook per fare poi link ad un unica fonte.

7) “La sfortuna mi perseguita… la gente è invidiosa… tutti parlano male… non c’è lavoro”

Fammi sapere se i tuoi accorati appelli risolvono qualcosa.

A cosa serve Facebook allora?

Se non hai capito a cosa serve, allora non ti serve. Inizio a capire le ragioni di chi si cancella.




3 thoughts on “Forse ho sbagliato ad aggiungere più di 1000 amici su Facebook”

  1. E’ giusto non entrare nemmeno nel merito delle impostazioni sulla privacy! Quello che si pubblica su Facebbok è pubblico, riutilizzabile da chicchesia e ne perdi l’esclusiva.
    Purtroppo molti problemi nascono dall’ ignoranza.
    Se io pubblico foto personali a cui sono molto legato mi fa piacere veramente che siano di pubblico dominio e non più mie?
    Ma questo la gente non lo sa… Pensa di usare facebook come una chiavetta USB… per dare contenuti agli amici ma non è cosi’…
    Le chiavette non fanno rendere miliardi di dollari a Zuckerberg…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi