No image available

Il mio Natale del ’91 e una storia di retrocomputing

Il 1991 fu l’anno in cui potei mettere mano al mio primo computer che, come chi mi segue sa già, è stato l’Amiga 500. I miei genitori me lo regalarono a ottobre, insieme ad una compilation di 10 giochi in due floppy disk chiamata “International Arcade Action“. Ricordo ancora che inserendo il primo disco bastava poi premere un tasto da F1 a F5 per far partire il gioco, mentre per il secondo disco bisognava invece digitare il nome del gioco e premere INVIO. Potete immaginare che prima che io riuscissi a giocare ai giochi del secondo disco passò un po’ di tempo… ma ricordo ancora l’emozione che ho provato quando ho scoperto il meccanismo.

Dopo aver speso un milione e 500mila lire tra computer e monitor, i miei genitori avevano un piccolo tornaconto: sapevano già cosa regalarmi nei Natali e nei compleanni seguenti, cioè altri giochi per Amiga. Così vista la mia passione per la Formula 1 (che vista la Ferrari di quegli anni era pura sofferenza) il gioco scelto fu Turbo Trax della Microdeal, da non confondersi con Turbo Trax della Arcane che sarebbe uscito solo nel 1995.

Turbo Trax by Microdeal
E’ curioso notare che questo gioco ha la stessa età di mia moglie.

Veniamo al dunque: io a questo gioco sono riuscito a farci soltanto una sola partita, il 25 dicembre del 1991. Non si sa perché, ma il mio Amiga si rifiutò di caricarlo altre volte. Neppure attraverso l’emulazione sono riuscito ad avere maggior fortuna: nel 2001 avevo addirittura aperto un thread sul forum Amiga che frequentavo senza aver trovato qualcuno in grado di fornirmi l’ADF necessario all’emulatore. In giro si trovava solo una versione di sviluppo del gioco, denominata “Car Run”.

Tuttavia è accaduto che proprio mentre scrivevo questo articolo nostalgico mi sono reso conto che qualcuno nel luglio scorso ha riaperto il thread dopo 11 anni: sembrerebbe che il gioco sia disponibile in qualche modo, da qualche parte. So quindi che se un giorno vorrò giocare a Turbo Trax con mio figlio potrò farlo. Una storia a lieto fine.

Per quello che riguarda il 1991… beh, mi andò bene lo stesso. Smaltita la delusione natalizia, il negoziante sostituì il gioco originale con una versione pirata di Indianapolis 500, un gioco molto più bello di Turbo Trax che, per dirla tutta, era una ciofeca.

 




5 thoughts on “Il mio Natale del ’91 e una storia di retrocomputing”

  1. Bei tempi quelli 🙂 A quell’epoca (avevo 10 anni) ero ancora in piena fase C64, ma proprio in quell’anno arrivò a casa il primo PC 386 che mi padre ebbe per lavoro, costava uno sproposito…da lì conobbi F1 di Accolade, Cycles sempre di Accolade e poi il primo FlightSim di Microsoft…che tempi!

  2. Pingback: 1991 | Quacos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi