Pulizia di Thunderbird e storia dei programmi di posta

Sono anni che uso Mozilla Thunderbird per gestire la posta elettronica. Credo che sia il servizio che ho più usato su Internet. Ho iniziato con Outlook Express 5, quello che beccava i virus solo leggendo i messaggi. Poi ho approfondito con The Bat! e sono arrivato a Thunderbird passando per Foxmail. Lasciai The Bat perché era a pagamento.

Passando da un programma all’altro dovevo esportare ed importare tutta la posta elettronica, che conservo dal 2002. Il primo anno di posta l’ho perso, non mi ricordo perché.

Con Thunderbird ci sono rimasto parecchio tempo e credo che difficilmente lo lascerò, perché avendo tutti i file utente in una cartella è molto comodo trasferire tutti i dati da un computer a un altro. E’ possibile anche usare gli stessi dati su due sistemi operativi diversi, magari tenendo il profilo in un disco USB sul quale installare la versione portabile di Thunderbird da usare nei computer pubblici.

Fatto sta però che usando la stessa cartella di profilo in diversi computer e in diversi sistemi operativi si è creato un po’ di disordine, causati da diverse codifiche di caratteri e dal fatto che Thunderbird non cancella i dati quando noi cancelliamo gli account. Quindi questa mattina ho fatto queste operazioni nella cartella del profilo la cui posizione dipende dal vostro sistema operativo:

  • Cancellazione di file .msf obsoleti
  • Cancellazione di cartelle account non più esistenti
  • Cancellazione della cartella News (leggo i newsgroup su Google Pan)
  • Cancellazione della cartella News & Blogs (leggo i feed su Liferea Google Reader)
  • Pulizia del file prefs.js con cancellazione di righe che facevano riferimenti a path e a stampanti non più esistenti

Ho notato un incremento delle prestazioni, che alcuni mesi erano talmente peggiorate da farmi pensare ad un clamoroso passaggio a Claws Mail. Ma mi ero fermato perché l’esportazione di posta e regole era troppo complicata.

Restano tre cose da dire:

  1. Non mi piacciono i programmi mallopponi che vogliono fare tutto: preferisco che web, calendario, chat, feed, email e newsgroup siano gestiti da programmi separati
  2. Tra i programmi di posta che ho elencato manca il mitico Eudora. E credo che il suo tempo ormai sia passato per me.
  3. All’università usavo all’inizio Pine, poi mi aiutarono a configurare Mozilla.




3 thoughts on “Pulizia di Thunderbird e storia dei programmi di posta”

  1. oK, COMPLIMENTI, note molto ben fatte.

    Ma desidererei info maggiori sui:
    criteri come cancellare i file .msf (tenendo inoltre conto che io ho GMAIL con IMAP(se le 2 cose fossero legate))
    Pulizia del file prefs.js con cancellazione di righe che facevano riferimenti a path e a stampanti non più esistenti (come li apro e criteri da adottare).

    Grazie in anticipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *