Addio segnalibri, addio Delicious. E Yahoo?

Devo dire la verità: ultimamente non uso più Delicious, piattaforma sulla quale memorizzavo le risorse più utili per poterle avere a disposizione sia sul portatile che sul desktop. Però la sua chiusura rappresenta per me uno shock. La struttura a tag mi permetteva di recuperare con facilità le pagine salvate come preferite, e anche di farle conoscere agli altri. Tuttavia ci sono stati vari fattori che mi hanno portato ad abbandonare progressivamente Delicious, e più in generale i bookmarks o segnalibri:

  1. L’estrema efficienza di Google. Basta ricordarsi due o tre parole, o magari una frase esatta, per ritrovare un sito che ci aveva colpito.
  2. La pagina iniziale di Chrome. Gli 8 siti che visito più spesso sono a disposizione non appena apro il browser, che senso ha memorizzarli? E’ giusto fra l’altro ricordare che tale caratteristica è stata inventata da Opera, il browser innovatore per eccellenza.
  3. L’auto-completamento che cerca nella cronologia. Scrivendo due-tre lettere saltano fuori i risultati attinenti nella cronologia…
  4. La rapida obsolescenza. Lavorando nel web, mi rendo conto che un tutorial diventa vecchio nel giro di sei mesi. Non ha molto senso salvarselo
  5. La pagina “Vita digitale” di questo blog, dove salvo tutto quello che è attinente al mio percorso nell’informatica.

Le alternative a Delicious ci sono, ma a questo punto mi interrogo sul percorso che ha fatto Yahoo! in questi anni. E’ sempre stata presente nell’epoca dell’Internet di massa e ne ha contribuito alla diffusione. Grazie ai soldi accumulati ha potuto comprare servizi brillanti come Delicious appunto e Flickr, rendendone però incerto il futuro. Ha iniziato a licenziare dipendenti.

Mi sbaglierò, ma ho paura che Yahoo! rappresenti per il web quello che Commodore è stato per gli home computer. Quella volta a farne maggiormente le spese fu purtroppo l’Amiga.

Loading Facebook Comments ...

Un pensiero su “Addio segnalibri, addio Delicious. E Yahoo?”

Rispondi

Loading Disqus Comments ...