L’evoluzione della modalità di comunicazione online

  • 1994: Internet e BBS: è necessario abbonarsi per avere una connessione dialup. Si collegano solo i guru.
  • 2000: HTTP, Email, Newsgroup e IRC: abbonamenti dialup gratuiti, si paga solo il costo della telefonata. Prima di collegarsi si preparano le email da spedire e si scelgono i siti da visitare.
  • 2005: Web, Webmail, Forum e Chat: ADSL con tariffa flat. La navigazione diventa un processo stocastico: si sa quando inizia ma non quando finisce.
  • 2011: Facebook, Google: sempre connessi, anche in mobilità. Diventa necessario comunicare le proprie abitudini giornaliere.

Ad ogni passo, un elemento dell’insieme prende il sopravvento sugli altri, assorbendone le caratteristiche. Il web è diventato sinonimo di Internet, e presto Google diventerà sinonimo di Web. La richiesta di competenze tecniche per poter comunicare online e così sempre più utenti sono rinchiusi in un recinto sempre più stretto e controllato da sempre meno persone.

A lone hen escapes the battery cages
Siamo come galline allevate in gabbia da cui si cerca di tirare fuori più informazioni possibili.

 

 




5 thoughts on “L’evoluzione della modalità di comunicazione online”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi